Calendar

July 2017
SunMonTueWedThuFriSat
 << < > >>
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Announce

Who's Online?

Member: 0
Visitor: 1

rss Syndication

Archives

Jan292012

04:32:13 am

Effetti fisica e farmacologica della Cannabis

Cannabis sativa con un potenziale di abuso è quella che noi chiamiamo marijuana (Doweiko, 2009). E 'interessante notare che, sebbene ampiamente studi per molti anni, c'è molto che i ricercatori ancora non conoscono la marijuana. I neuroscienziati e biologi sanno cosa gli effetti della marijuana sono però ancora non comprendere appieno perché (Hazelden, 2005).

Deweiko (2009), Oro, Frost-Pineda, e Jacobs (2004) sottolineano che su circa 400 sostanze chimiche note trovato nelle piante di cannabis, i ricercatori sanno di oltre sessanta che si pensa di avere effetti psicoattivi sul cervello umano. Il più noto e potente di questi è un ????- 9-tetraidrocannabinolo o THC. Come Hazelden (2005), afferma Deweiko che, mentre sappiamo che molti degli effetti neurophysical di THC, THC produce le ragioni di questi effetti non sono chiari.

Neurobiologia:
Come una sostanza psicoattiva, il THC influisce direttamente sul sistema nervoso centrale (SNC). Essa colpisce una massiccia gamma di neurotrasmettitori e altre biochimici e catalizza l'attività enzimatica pure. Quando il sistema nervoso centrale viene stimolato il THC attiva neurorecettori specifici nel cervello che causa le varie reazioni fisiche ed emotive, che sarà esposto in modo più specifico più avanti. Le uniche sostanze in grado di attivare i neurotrasmettitori sono sostanze che imitano il cervello produce sostanze chimiche che in modo naturale. Il fatto che il THC stimola le funzioni cerebrali insegna scienziati che il cervello ha i recettori dei cannabinoidi naturali. Non è ancora chiaro perché gli esseri umani hanno recettori dei cannabinoidi naturali e del loro funzionamento (Hazelden, 2005; Martin, 2004). Quello che sappiamo è che la marijuana stimola i recettori dei cannabinoidi fino a venti volte più attivo rispetto a qualsiasi dei neurotrasmettitori naturali del corpo mai potuto (Doweiko, 2009).

Forse il più grande mistero di tutti è il rapporto tra THC e il neurotrasmettitore serotonina. I nostri recettori della serotonina sono stimolati da parte di tutti i farmaci più psicoattiva, ma più in particolare alcol e nicotina. Indipendente dalla relazione della marijuana con il prodotto chimico, la serotonina è già un po 'capito e il suo presunto ruolo neurochimico neuroscientifica di funzionamento e le finalità sono ancora per lo più ipotetica (Schuckit & Tapert, 2004). Ciò che i neuroscienziati hanno scoperto che i fumatori di marijuana è definitivamente hanno livelli molto elevati di attività della serotonina (Hazelden, 2005). Anche se non è abbastanza forte per produrre queste distorsioni visive da sola, la marijuana era abbastanza forte per impedire al cervello di guarigione e recupero (andare a Semi di Cannabis).

Alla fine il cervello può cessare di produrre i prodotti chimici del tutto, affidandosi interamente sulla versione sintetica essere ingeriti (Gold, Frost-Pineda, & Jacobs, 2004; Hazelden, 2005 fonte ).

L'alcol è anche abbastanza legale, come la nicotina, ma per il consulente dipendenza è così importante continuare a tenere una direttiva sulla bio-psico-considerazioni per quanto riguarda l'abuso di qualsiasi sostanza (leggere ).

Admin · 2979 views · Leave a comment
Categories: First category

Permanent link to full entry

http://jeanboyle1128.outilblog.com/The-first-blog-b1/Effetti-fisica-e-farmacologica-della-Cannabis-b1-p4.htm

Comments

No Comment for this post yet...


Leave a comment

New feedback status: Published





Your URL will be displayed.


Please enter the code written in the picture.


Comment text

Options
   (Set cookies for name, e-mail and url)